Divorzio giudiziale

Quando i coniugi non riescono a trovare un accordo sulle condizioni di separazione è necessario procedere unilateralmente presentando domanda di Divorzio Giudiziale.

divorzio giudiziale
faq

 

le risposte

alle

domande

piu’ frequenti

Così come accade per la separazione giudiziale, quando marito e moglie non trovano un accordo su tutte le condizioni di divorzio, oppure quando uno dei coniugi non intende concedere all’altro il divorzio, il coniuge interessato ad ottenere lo scioglimento del matrimonio è costretto a procedere instaurando un procedimento di divorzio giudiziale in Tribunale.

La procedura di divorzio contenzioso è necessaria essenzialmente quando le parti non riescono a raggiungere un punto di incontro, neppure a seguito dell’assistenza di un avvocato matrimonialista o di un mediatore familiare, sui capitoli fondamentali del divorzio, quali la presenza e/o l’ammontare dell’assegno divorzile, l’assegnazione della casa familiare, la divisione dei beni residui o l’affido della prole.

In tali casi il coniuge che intende porre fine al matrimonio presenta individualmente la domanda al giudice competente con l’assistenza di un difensore, citando in Tribunale il coniuge opponente e rimettendo al giudice la decisione sulle domande proposte. Il procedimento potrebbe concludersi già alla prima udienza, ove l’altro coniuge aderisse alle richieste avanzate dall’altra parte, ovvero, in caso di opposizione, trascinarsi attraverso le diverse fasi del processo civile.

Il nostro studio assiste con professionalità e preparazione i propri clienti nel proposito di addivenire alla migliore soluzione realizzabile in caso di crisi matrimoniale, preferendo, ove fattibile, la definizione congiunta del rapporto coniugale e fornendo il dovuto patrocinio giudiziale, ove necessario, ai coniugi in conflittualità.

 

TEMPI DEL DIVORZIO GIUDIZIALE

Rispetto alla procedura di divorzio congiunto, che si conclude solitamente nel giro di 4 mesi dal deposito del ricorso introduttivo, il divorzio giudiziale dura solitamente più tempo, a seconda della conflittualità dei coniugi e del carico di lavoro del Tribunale. Il divorzio giudiziale è a tutti gli effetti una causa civile che, mediamente, dura dai 6 mesi  ai 4 anni o più.

COSTI DEL DIVORZIO GIUDIZIALE

Dipendono essenzialmente dalla conflittualità dei coniugi e dalla durata del procedimento (quindi a seconda del numero di udienze, di memorie e atti da presentare, di incontri ecc.) e, mediamente, si attestano attorno alla somma di € 3000,00 – € 4500,00. Nulla vieta però che dopo le prime udienza il divorzio possa trasformarsi da giudiziale in divorzio congiunto e allora i costi ipotizzati possono scendere.

 

Il nostro studio può assistervi con professionalità e competenza al fine di trovare la migliore soluzione possibile alla crisi matrimoniale, privilegiando, ove possibile, la soluzione consensuale del rapporto coniugale e assistendo in giudizio, quando è necessario, i coniugi in completo disaccordo.

 

Informazioni sui compensi

I compensi degli avvocati dello Studio Legale Solza non hanno una tariffa fissa, ma variano a seconda dell’attività legale che si rende necessaria.